Giustizia di Prossimità

I servizi al cittadino offerti dall'Ordine degli Avvocati in collaborazione con le istituzioni del territorio sottolineano l'importanza della funzione sociale degli Ordini: Milano si impegna per vincere la sfida nazionale sul tema della Giustizia, una sfida che parte dai territori e dai professionisti.

La capacità di interazione con i cittadini ha fatto sì che l’Ordine di Milano si sia evoluto nel corso degli anni partendo dalle dinamiche sociali, politiche ed economiche per aderire al bisogno quotidiano di giustizia delle persone. E’ la concretezza della risposta a emergenze attuali quali la violenza sulle donne, il gioco d’azzardo, il cyberbullismo, i reati informatici, i complessi rapporti all’interno della famiglia, a distinguere gli ultimi anni di attività dell’Ordine, che ha individuato sistematicamente e agito su bisogni e target specifici, come dimostrano, tra gli altri, il progetto di Alternanza Scuola Lavoro e di Educazione alla legalità nelle scuole della Lombardia, il successo dell’esperienza di “Avvocati in Municipio”, che ha visto nell’ultimo triennio recarsi per richieste di orientamento legale presso i nove decentramenti di Milano circa 5000 cittadini, lo Sportello carcere rivolto alla popolazione carceraria dei Bollate, Opera, San Vittore e il recente Sportello “dopo di noi” rivolto ai familiari di soggetti con gravi disabilità.

E’ merito degli oltre 300 avvocati che si prestano volontariamente a queste attività, delle istituzioni del territorio e della stretta collaborazione con gli Uffici Giudiziari se ai progetti avviati si riesce a garantire la continuità a cui si aspira.

Giustizia di prossimità, quindi, capillare e accessibile, ma anche innovativa e sostenibile. La spinta verso una giustizia sempre più veloce e ottimizzata, si evince soprattutto dallo sforzo intorno alla realizzazione del PCT e all’utilizzo di sistemi informatici per garantire servizi agli iscritti e ai cittadini, alla cui implementazione l’Ordine di Milano ha dedicato e dedica molta attenzione e consistenti energie.

Notevole impulso, inoltre, è stato dato alla comunicazione e all’informazione del cittadino: dal luglio 2014 è attivo a Palazzo  di Giustizia (ingresso Largo Biagi – Corso di Porta Vittoria) l’U.R.P. - Ufficio Relazioni con il Pubblico presso cui anche l’Ordine opera con i propri sportelli per informare su attività svolte (Sportello per il Cittadino, n. 2) e per richiedere il Patrocinio a spese dello Stato (sportelli n. 3 e n. 4).